Piaggio Aerospace per Avanti EVO punta al mercato dei paesi arabi

L’amministratore delegato di Piaggio Aerospace, Renato Vaghi, ha consegnato nei giorni scorsi allo sceicco Khalifa Al Saif, amministratore delegato e fondatore dell’omonimo gruppo, il primo P180 Avanti EVO, prodotto nel nuovo stabilimento di Villanova d’Albenga.

condividi
stampa
invia notifica

Notifica questo articolo via email

Nome mittente*:

Messaggio:

E-mail mittente*:

E-mail destinatario*:

Acconsento al trattamento dei dati.
Per il trattamento dei dati personali, fai riferimento alla nostra dichiarazione sulla privacy.


* campo obbligatorio

Il velivolo in versione business è stato consegnato all società araba  designata quale agente per la vendita dell’Avanti EVO in Arabia Saudita, Kuwait, Bahrain, Qatar, Oman ed Iraq. Alla cerimonia era  presente il nuovo promoter dell’azienda aeronautica, l’ex pilota belga di Formula 1 Thierry Boutsen che dirige una compagnia aeronautica che porta il suo nome ed è vicino a Piaggio.

Nel quadro generale della vicenda Piaggio Aerospace che da mesi vive una difficile situazione finanziaria e industriale, una buona nuova arriva da Torino, dove sarebbe stata sbloccata, da parte di Selex ES di Torino-Caselle della Divisione Elettronica di Leonardo,  la fornitura di componentistica all’azienda ligure che fino a venerdì scorso erano state bloccate dall’azienda di Leonardo.

La decisione di Selex ES rappresenta un segnale importante che lascia sperare anche in una riapertura di dialogo tra l’azienda ligure e il governo per la risoluzione della vertenza che vede Piaggio in grosse difficoltà non solo con i sindacati, mentre da un’ottica più strettamente produttiva, si riattiva il flusso di forniture che potrebbe consentire l’attesa acquisizione di nuovi nuovi clienti nell’area mediorientale.