CIRA, inaugurata alla Reggia di Caserta l'esposizione della navicella IXV dell'ASI

Carrino: segno tangibile del desiderio del CIRA di condividere con il territorio i successi scientifici

condividi
stampa
invia notifica

Notifica questo articolo via email

Nome mittente*:

Messaggio:

E-mail mittente*:

E-mail destinatario*:

Acconsento al trattamento dei dati.
Per il trattamento dei dati personali, fai riferimento alla nostra dichiarazione sulla privacy.


* campo obbligatorio
CIRA, inaugurata alla Reggia di Caserta l'esposizione della navicella IXV dell'ASI
Spazio
 

02 luglio 2015

Questa mattina il CIRA inaugura lo stand che ospita la navicella IXV (Intermediate eXperimental Vehicle) dell’Agenzia Spaziale Europea, all'interno della Reggia di Caserta. L'obiettivo di questa iniziativa è illustrare al grande pubblico, i primi risultati della missione, il contributo fondamentale apportato al progetto europeo dalla comunità scientifica e industriale italiana e, in particolare, il ruolo svolto dal CIRA.
Alla cerimonia di inaugurazione, oltre al Presidente del CIRA, Luigi Carrino, sono presenti il Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, il Presidente di Confindustria Caserta Luciano Morelli, il Presidente del Centro Altec di Torino Massimo Grimaldi ed altre personalità del mondo politico e istituzionale campano. Il taglio del nastro sarà affidato alla più giovane ricercatrice del team CIRA IXV.

“La presenza di IXV a Caserta è il segno tangibile del desiderio del CIRA di condividere con il territorio i successi scientifici conseguiti a livello internazionale – ha dichiarato il Presidente del CIRA Luigi Carrino - IXV rappresenta il naturale proseguimento delle esperienze maturate dal CIRA con le due missioni eseguite nell’ambito del programma nazionale USV (Unmanned Space Vehicle) ed è la base di partenza per il programma PRIDE, sostenuto dall’ASI nel corso della Ministeriale ESA”.
“Oggi, in questo luogo, passato e futuro si fondono e dimostrano – ha ricordato il Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston - come la nostra capacità di creare abbia potuto dare vita a eccezionali opere dell’ingegno. Non c’è quindi luogo più simbolico della Reggia per ospitare uno degli oggetti più tecnologici prodotti dal nostro paese. IXV è un elemento determinante per il successo dei futuri e ambiziosi progetti spaziali nei quali l’Europa, grazie all’Italia, è coinvolta. Questa strada passa anche da qui, nella provincia di Caserta, con il CIRA. Dobbiamo ringraziare tutta la nostra industria, il mondo della ricerca e, in particolare, il Cira per aver saputo, con il supporto dell’ASI, realizzare questa sfida. IXV è la conferma che quando facciamo sistema il successo è garantito”.

L’IXV rimarrà esposto alla Reggia per quasi un mese, fino al 25 luglio: si tratta della tappa più lunga nell’ambito del tour che il veicolo sta compiendo presso gli enti che hanno preso parte all’importante programma spaziale europeo.
All’interno dello stand, realizzato dal CIRA in collaborazione con Confindustria e Camera di Commercio di Caserta, è stata ricreata, attraverso un impianto scenografico di luci e musiche, una suggestiva e coinvolgente ambientazione spaziale. Qui i visitatori possono osservare da vicino il veicolo spaziale sperimentale che l’11 febbraio scorso, lanciato dal vettore europeo VEGA, ha effettuato con successo la sua missione di rientro in atmosfera da orbita terrestre bassa (300 km). Un viaggio che IXV, pur riportando segni evidenti sulla superficie esterna, ha superato brillantemente, aprendo nuovi orizzonti al futuro sistema di trasporto spaziale europeo.
L’Italia attraverso l’ASI è stato in assoluto il paese che più ha contribuito al progetto IXV, la cui esecuzione è stata affidata ad un team di aziende e centri di ricerca guidato da Thales Alenia Space Italia.
Significativo è stato il ruolo svolto dal CIRA durante tutte le fasi di sviluppo del progetto: dagli studi in materia di aerodinamica e aerotermodinamica, alle attività di qualifica del sistema di protezione termica, dall’integrazione di un prototipo in scala reale del velivolo IXV alla progettazione ed esecuzione del drop test da elicottero per la sperimentazione del sistema di discesa e di recupero. Ed anche nella fase di esecuzione della missione finale, ha fornito assistenza tecnica all’ESA attraverso la partecipazione di propri ricercatori al Team di Progetto impegnato nelle operazioni di lancio presso la Base di Kourou.

In concomitanza con il periodo di permanenza di IXV, il CIRA ha organizzati alcuni importanti eventi:
il 9 luglio in occasione dell’Assemblea nazionale di Confindustria a Caserta, il Program Manager ESA del progetto IXV, Giorgio Tumino terrà una conferenza per presentare obiettivi e risultati della missione di IXV, nonchè gli sviluppi futuri;
dal 20 al 22 luglio presso il CIRA si terrà il Primo Workshop Nazionale su: "Le Tecnologie Nazionali per mini e micro satelliti: Idee, Progetti e Prospettive" organizzata in collaborazione con ASI ed ESA;
il 24 luglio il CIRA ospiterà la visita dei Presidenti degli Ordini degli Ingegneri d’Italia che terranno a Caserta la loro Assemblea nazionale.